Avviso “buoni spesa”

0

Avviso “buoni spesa” di cui all’ordinanza del capo dipartimento della protezione civile n. 658 del 29/03/2020

Premessa
Il Comune di Jolanda di Savoia, in attuazione dell’Ordinanza della Presidenza Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile del 29 marzo 2020, n. 658, istituisce quale misura temporanea e d’urgenza finalizzata a sostenere i nuclei familiari residenti sul territorio comunale ed in difficoltà economica a causa delle misure adottate per il contenimento dell’epidemia di Coronavirus i BUONI SPESA. Il sostegno si esplica mediante l’erogazione diretta di buoni per la fornitura di generi alimentari o di prima necessità, al fine di fronteggiare la situazione straordinaria di disagio economico-sociale determinata dall’emergenza sanitaria.

Requisiti di accesso ai “buoni spesa”
Possono presentare richiesta di assegnazione dei “buoni spesa” tutti coloro che siano residenti nel Comune di Jolanda di Savoia e che abbiano:

  1. cittadinanza italiana
  2. cittadinanza di uno Stato appartenente all’Unione Europea
  3. cittadinanza di uno Stato non appartenente all’Unione Europea per gli stranieri che siano muniti di permesso di soggiorno o carta di soggiorno ai sensi del D. Lgs. 286/98 e smi.

Soggetti destinatari dei “buoni spesa”
Sono considerati prioritariamente destinatari dei “buoni spesa” i nuclei familiari con lavoratori dipendenti, autonomi o titolari di partita IVA che dichiarino uno stato di bisogno derivante dall’interruzione o forte riduzione del reddito percepito a seguito dell’emergenza COVID 19 e che non siano già beneficiari di altra forma di sostegno pubblico.

In particolare, i buoni spesa sono rivolti a coloro che dichiarano:

  • la riduzione della capacità reddituale del nucleo a causa dell’appartenenza ad una categoria senza diritto ad ammortizzatori sociali
  • La riduzione della capacità reddituale a causa del mancato inizio del lavoro o della perdita di lavori precari (lavoratori stagionali, interinali,ecc)
  • La riduzione della capacità reddituale del nucleo causata dall’adozione di ammortizzatori sociali
  • nuclei familiari che si trovino momentaneamente in particolari condizioni di disagio economico per sospensione dell’attività professionale o imprenditoriale per l’emergenzaCOVID-19.

Nell’assegnazione delle risorse, all’interno dei requisiti sopra descritti, verrà data ulteriore priorità

  • ai nuclei familiari monogenitoriali con figli a carico
  • ai nuclei familiari con presenza di componenti afflitti da gravi patologie o disabilità, anche se percettori di pensione di invalidità

Fino ad esaurimento delle risorse disponibili, potranno essere inseriti nella platea dei soggetti destinatari anche nuclei familiari non rientranti tra le categorie sopraindicate ma bisognosi di interventi di solidarietà alimentare per situazioni di bisogno e grave disagio o soggetti che, pur già in carico ai Servizi Sociali.

Sono esclusi dal beneficio i percettori del reddito di cittadinanza, di REI o i titolari ditrattamenti pensionistici, (salvo pensioni di invalidità).

Entità del contributo
I buoni spesa sono determinati in un importo mensile che va da € 120,00 ad un massimo di € 300,00 per nucleo famigliare, sulla base della seguente composizione del nucleo familiare:

  • euro 120,00 per componente del nucleo famigliare che si trovi nelle condizioni sopra citate
  • con una maggiorazione di euro 50,00 per ogni componente a carico del nucleo familiare

Modalità di presentazione della domanda e determinazione dell’intervento
Le domande sono presentate in base al modello predisposto dagli Uffici; le domande devono essere tassativamente presentate secondo le seguenti modalità:

  • compilazione di una autodichiarazione sul modulo predisposto dal Comune, firmato dal dichiarante e spedito attraverso posta elettronica alla PEC dell’Ente (pec@cert-comune-jolandadisavoia-fe.it), allegando copia di un documento di identità
  • per i soli soggetti impossibilitati ad utilizzare strumenti elettronici e digitali, la richiesta sarà presentata al protocollo dell’Ente.

L’elenco aperto è a scorrimento dei richiedenti sino ad esaurimento delle risorse disponibili. I soggetti beneficiari individuati, a seconda delle singole necessità riceveranno buoni spesa nominativi del valore nominale di 20,00 e 50,00 euro cadauno.

Modalità di uso dei “buoni spesa”.
I buoni spesa sono utilizzabili esclusivamente per l’acquisto di prodotti alimentari o di prima necessità negli esercizi commerciali che abbiano espressamente aderito all’iniziativa;
Il punto vendita è tenuto a verificare che l’identità di coloro che utilizzano il buono spesa corrisponda a quella riportata nel buono stesso; pertanto l’utente dovrà presentarsi presso il punto vendita munito di un documento d’identità e Codice Fiscale e del buono spesa. I buoni spesa saranno spendibili solo presso gli esercizi operanti sul territorio del Comune ed esclusivamente per l’acquisto di generi alimentari di prima necessità, con divieto di acquisto di alcolici e superalcolici.

La non veridicità del contenuto della dichiarazione e l’utilizzo fraudolento o irregolare dei buoni spesa comporterà l’immediata revoca del beneficio, il mancato riconoscimento del rimborso e la denuncia all’Autorità Giudiziaria per truffa aggravata o per qualsiasi fattispecie di reato dovesse emergere dai controlli.

Allegati:
Istanza buono spesa (formato doc)

Istanza buono spesa (formato pdf)

print
Share.

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi